CategoryFuturo

Perché WeWork è Lean e perché questo potrebbe non essere un bene

P
WeWork a New York

WeWork apre uno spazio che integra retail, coworking e hotel. L'intera vita può essere organizzata attraverso servizi pagati a consumo. Ma la libertà concessa da questo modello rischia di far perdere intensità alle esperienze. Tra Sennett, Kundera e Bauman, qualche riflessione sulle due velocità che connotano il nostro business.

Barconi, Robot e Google Translate. Il futuro del lavoro e la rivoluzione digitale

B
Richard Baldwin

Richard Baldwin ci spaventa e poi ci consola. Prima ci racconta dei Globotics, robot e telemigrant, capaci di sconvolgere gli attuali lavori. Poi ci dice come affrontare questa sfida. In modo positivo e costruttivo. Studiando e adottando un approccio più fondato sul cuore e sulla social intelligenze. Tra Lean e Agile.

Luxottica e un’occasione da non perdere per i talenti dell’Industria 4.0

L

Ci sono aziende rare nel nostro territorio. Con un modello di business vincente. Con un’estrema cura per le persone. Non sempre sono due caratteristiche che si riscontrano insieme. Luxottica è in questo senso un’eccezione. E il programma Operations Talent Garden ne è l’ennesima riprova. Di cosa si tratta? Operations Talent Garden è un percorso di formazione e sviluppo che dura...

Cosa fa di Maker un evergreen? Qualche risposta da Genova

C
L'annuncio dell'evento Maker a Genova

Scrivere un libro non è cosa da tutti i giorni. E per chi lo fa per la prima volta può costituire una fonte di sorprese e scoperte importante. Quando Alberto Maestri mi ha chiesto di sviluppare un manuale per i Maker, la cosa mi è sembrata strana, ma lusingante. In effetti non mi potevo considerare un maker, neppure estendendo e stiracchiando oltremodo il concetto… Ma i maker li conoscevo e...

I lati oscuri della tecnologia. La lezione di Robert Allen

I

Il Festival dell’Economia di Trento è un appuntamento sempre molto ricco di spunti e di relatori di spessore. Robert Allen è uno di questi. Un economista che riesce a fornire idee e intuizioni interessanti anche per chi non si occupa strettamente di economia e tecnologia, ma che ne vive gli aspetti connessi, dal management all’innovazione, dalla strategia all’organizzazione...

Quattro rituali utili per un management innovativo

Q
Rituali

Il management richiede rituali. Far collaborare e coinvolgere le persone non è facile. Può sembrare una questione di strumenti, ma come sempre non è così. Per rompere schemi e pratiche orientate all’efficienza individuale serve toccare aspetti delicati. Ce l’ha insegnato il solito Richard Sennett in Insieme. Che a un certo punto ci ha parlato di rituali come grimaldello giusto per...

SAS Italia, una leadership che fa i conti con nuovi business model. Storia del bootcamp con Marketing Arena

S
Bootcamp

Un bootcamp in Talent Garden. Bella occasione qualche giorno fa per ragionare su temi di grande interesse. Intelligenza artificiale, machine learning e dintorni. L’invito è arrivato da Marketing Arena, agenzia sempre attenta alle dinamiche dell’innovazione digitale. L’evento cui sono stato invitato è stato un bootcamp in cui, con grande coraggio, SAS Italia si è messa in...

Quale organizzazione per innovare i modelli di business? La lezione di Laloux

Q

Costruire un modello di business non è (solo) un esercizio formale. Non si tratta cioè di redarre un business plan sulla carta. Sì, gli investitori e i partner ci chiedono prospetti pluriennali di risultati finanziari. Della credibilità di quei numeri parliamo però in un altro post. Diciamo qui solo che servono spesso a tranquillizzare rispetto a un mondo esterno ignoto e in cambiamento. E a poco...

Ecco i contenuti della giornata sul Design Thinking ad Area Science Park

E

Siamo pronti per la nuova lezione sul Design Thinking che terremo a Trieste fra pochi giorni. Area Science Park ci ha chiesto ancora una volta di incontrare le startup e le aziende che operano nei suoi spazi per confrontarci sui modelli di innovazione che mettono la persona al centro. Prima di tutto una precisazione… Esistono anche modelli che non puntano sulle persone. Lo diciamo perché ai...

Una piattaforma metodologica per il Digital Lean

U

Andrea De Muri ci sorprende sempre. Grazie alla sua inesauribile spinta verso i modelli che meglio rispondono alle esigenze attuali del business, ci ha portato negli ultimi anni a esplorare una possibile sintesi tra due aree di innovazione che a Sharazad piacciono da sempre: il Lean Thinking e la Digital Transformation. Oggi possiamo dire che la sua ricerca, spesso condivisa in progetti didattici...

Sharazad partecipa alla nuova edizione di Botteghe Digitali

S

Botteghe Digitali, il progetto di Banca Ifis, Marketing Arena e Stefano Micelli che investe su artigiani, PMI e maker attraverso nuove tecnologie digitali e grande apporto di energia creativa, è ripartito alla grande anche nel 2017. L’anno scorso è stato l’inizio di un percorso che comincia a farsi oggi maturo. Nel 2016 c’era Lino’s & Co che apriva le danze del...

Le cinque regole per non fare “craftwashing” con il nostro artigianato

L

Qualche anno fa, ce lo ricordiamo, si era in piena moda ecologica, tra “sostenibilità ambientale” e “impronta ecologica”. Mi ricordo che consumavo due pianeti e mezzo con il mio sobrio (davvero) stile di vita… Fioccavano progetti di design sistemico, life cycle assessment e così via. Oggi questo spirito ci sembra si dia un po’ per scontato e appartenga oramai...

Lino’s & Co alla Triennale di Milano per New Craft

L

Si avvicina l’apertura di New Craft, il progetto ideato e curato da Stefano Micelli e presentato alla Fabbrica del Vapore per la XXI Esposizione Internazionale della Triennale di Milano: è una mostra che rende visibile l’incontro tra innovazione tecnologica e manifattura d’eccellenza. Esplora diversi aspetti dell’artigianato e della produzione mettendoli a confronto con...

Quella strana tipicità tutta italiana…

Q

Poi ci si chiede cosa sarà questa tipicità manifatturiera italiana… Lavorano l’acciaio, sono in quindici, con il loro capannone in una classica area di pianificazione urbanistica, cioè in mezzo a un bosco vicino a una bella zona residenziale. E lavorano bene. Grandi clienti che li chiamano per prodotti personalizzati, quelli difficili, dove competenza e innovatività vanno in simbiosi...