Image Image Image Image Image

Ciao

Scroll to Top

To Top

crowdknitting Archives - Sharazad

17

Dic
2012

In cool
events
Laboratori
News

By stefanoschiavo

Il filo conduttore che lega knit café, laboratori galenici e lean startup

On 17, Dic 2012 | In cool, events, Laboratori, News | By stefanoschiavo

Fine settimana davvero intenso.

Accompagnando Cristina, Alessandra e Lucia, le tre splendide protagoniste di crowdknitting,com, il progetto di yarn bombing partecipato, alla Girl Geek Dinner Nordest nella serra di H-Farm (complimenti a Barbara, Miriam e Laura), ci siamo imbattuti in vecchi e nuovi amici. In particolare è stato interessante vedere come l’attività di knitting abbia permesso di conoscere Gabriele, che insieme a Giorgia presentava Bobos. Avendo scoperto che è anche un vicino di casa a Verona, ci siamo dati appuntamento per approfondire la conoscenza a The Fab.

Il giorno dopo è stata la volta di un esperimento davvero interessante. C’erano Giovanna ed Elisa che salivano da Fabriano per provare una formula curiosa e interessante. Invece di vendere le creme naturali che producono nel laboratorio galenico di 1896, hanno ben pensato di smontarne i pezzi e offrire a dieci ragazzi di Treviso un Beauty Kit di ingredienti corredati dalle necessarie istruzioni per l’uso. I partecipanti ne sono usciti con burro cacao, crema viso e tonico, tutti rigorosamente autoprodotti. La conoscenza dei componenti e delle loro proprietà, insieme alla dinamica di gruppo, ha reso la serata molto interessante, fornendo molti feedback alle due amiche marchigiane e a Sara che ha aiutato con forza la realizzazione dell’evento.

 

Un esperimento che sarebbe piaciuto ad Andrea, protagonista dell’evento di sabato a The Fab. Ovviamente mi riferisco alla nuova Fab Session, ma di questa si può trovare tutto qui.

Tutti i progetti che vediamo crescere giorno per giorno sono molto promettenti. Noi ci vediamo anche un altro aspetto. Sotto l’aura di Futuro Artigiano, ognuna delle iniziative parte dalla costruzione di un terreno di confronto materiale con i clienti e i partner. La costruzione di uno spazio relazionale è al centro di una prospettiva non solo di marketing, ma di sviluppo complessivo di un nuovo business. Le knitters bassanesi, le farmaciste di Fabriano, i ragazzi di The Fab condividono questa consapevolezza e il tutto costituisce una ricchezza che si integra in un nuovo modo di vivere gli spazi, anche commerciali.

 

Tags | , , , , , , , , ,

15

Mag
2012

In cool
events

By stefanoschiavo

Gran finale all’Oniricalab, definitivamente il miglior makers festival italiano

On 15, Mag 2012 | In cool, events | By stefanoschiavo

E’ stata entusiasmante l’ultima serata, il “Gran Finale”, di OniricaLab. Agli ex magazzini generali di Verona, ancora una volta si sono trovati gli appassionati del fare che, bando a qualsiasi astrazione concettuale, si sono messi al lavoro.

Ormai è chiaro che l’unica via d’uscita dalla crisi è accantonare speranze di redenzione finanziaria e metterci intelligenza, visione internazionale, connessioni digitali, soprattutto recuperando e rivalutando il patrimonio di capacità manifatturiere che ci circonda.

Innanzitutto c’è stata la tre giorni di Dario Pegoretti. Guardate qua per avvicinarvi un po’ all’atmosfera di Tornemo indrio.

Ci sono piaciuti poi i nostri amici dei Knit Café che hanno approfittato dell’ultima serata per lanciare il progetto del Crowdknitting, una specie di Kickstarters della lana: mandate un pezzettino fatto a maglia… costituirà un tassello del mosaico che coprirà una qualche parte di una città o un oggetto come la bici di Tommaso che si è ritrovata ben vestita e agghindata a fine nottata.

Allo stesso modo sono state splendide le ragazze di Culinaria Gnam che hanno realizzato maschere per il viso con ingredienti mangiabili in un cortocircuito produttivo che escludevo lo scarto e lo spreco.

E poi c’erano altri lab decisamente interessanti che sono presentati nel sito di OniricaLab.

La sensazione è che la strada sia stata trovata: un’identità chiara e una visione forte per un festival che non si confonde più con le tante iniziative che ci circondano e che nascono quasi quotidianamente, ma che riesce a porsi in una linea di innovazione che può far scuola. Il problema (?) adesso è che le aspettative per la prossima edizione sono a questo punto molto molto alte! 🙂

Tags | , , , , , , , , , ,