free-slots.us.org
Image Image Image Image Image
Scroll to Top

To Top

sharazadontour

28

Apr
2012

One Comment

In sharazadontour

By Nicola Zago

Nuovi Italians crescono, siamo tra questi!

On 28, Apr 2012 | One Comment | In sharazadontour | By Nicola Zago

Siamo onorati di poter partecipare a questo grande evento nell’ambito del Festival delle città impresa in compagnia di vecchi e nuovi amici.

Venerdì 4 maggio, ore 17
Antiruggine, Castelfranco Veneto
Borgo Treviso 158 (link a Google Maps: http://bit.ly/KgU8qW)

 

Introduce (in diretta da Vienna) Mario Brunello, Antiruggine

Presenta Stefano Micelli, autore di Futuro Artigiano (Marsilio)
Conduce Beppe Severgnini

Intervengono

Filippo Berto, Berto Salotti
Patrizia Bolzan e Marcello Pirovano, Tecnificio
Christian Grande, Italia Veloce
Doriano Mattellone, W-Eye
Angiolino Maule, VinNatur
Alessandro Molinari, Garage Design
Zoe Romano, Openwear
Elena Santi, Opendesignitalia
Alberto Tessaro, Enessere
Nicola Zago, Sharazad

25

Apr
2012

2 Comments

In events
sharazadontour

By Stefano Schiavo

Sharazad al Salone del Mobile con Federmobili e con Toscana in all’Opificio JM

On 25, Apr 2012 | 2 Comments | In events, sharazadontour | By Stefano Schiavo

Tanti appuntamenti e poco tempo per raccontarli hanno caratterizzato la settimana del Salone del Mobile per Sharazad. Visto che Stefano Micelli su Linkiesta ha raccontato alla grande quanto di più interessante abbiamo visto al Fuori Salone, non ci rimane che citare le due occasioni che hanno visto protagonista Nicola a Prato e a Milano.

In Toscana il nostro vice president ha potuto confrontarsi in un Opificio (!) sul destino della filiera creativa della moda. Bell’evento e grazie alle amiche Laura e Silvia!

Al Salone del Mobile invece è stata Federmobili a chiamarci per parlare del futuro del settore dell’arredamento in relazione alle evoluzioni dei social network. Dirompente a detta del relatore l’intervento di Nicola che è riuscito a dare un taglio provocatorio senza inimicarsi troppo la platea! :) Insieme a lui un parterre notevole tra cui ci piace salutare i nostri amici Andrea del Politecnico di Milano e Daniele di Valcucine.

Tags | , , , , , , , , , ,

16

Apr
2012

No Comments

In events
projects
sharazadontour

By Stefano Schiavo

Lean Production nelle startup e negli ambienti creativi con Andrea e Alessandro

On 16, Apr 2012 | No Comments | In events, projects, sharazadontour | By Stefano Schiavo

Diciamocelo. Al di là dei tentativi di applicazione degli approcci organizzativi del Lean Thinking ai processi di ufficio con razionalizzazioni varie di cicli attivi e passivi, della programmazione della produzione e degli acquisti e così via, non abbiamo visto esperimenti convincenti nell’ambito dei processi creativi. Ne avevamo accennato dopo il nostro intervento dagli amici di Frog Design.

Per “processi creativi”, magari in maniera non molto accademica, intendiamo quelli in cui l’aspetto intellettuale è fondante e non a servizio dell’attività di business. Ci riferiamo al mondo del design, dei servizi di marketing, degli studi professionali, delle famose startup, degli uffici di ricerca e sviluppo o dei laboratori creativi dei nostri artigiani.

Tutti ambiti cari a Sharazad un po’ perché da lì proviene la sua cultura, un po’ perché consideriamo l’organizzazione di queste aree basilare per produrre quella contaminazione tra mondo digitale (quello raccolto meritoriamente da h-farm a ca’ tron) e mondo manifatturiero (quello di futuro artigiano per intenderci).

Allora abbiamo apprezzato l’occasione di giovedì scorso quando Alessandro ci ha invitati a parlare di lean e scrum nella sua azienda di Mestre. Interlogica può essere definita un vero artigiano del software tra cura della costruzione di soluzioni personalizzate, capacità di interagire con le multinazionali globali su nicchie di specializzazione e cultura materiale profonda che viene da lunghe esperienze nel mondo dell’hacking.

Ne riparleremo di sicuro, ma intanto diamo merito a Andrea, nel suo intervento, di aver creato un ponte tra metodologie tipiche dell’ambito produttivo e i processi organizzativi di una software house così creativa. Il modello che abbiamo studiato insieme e che già abbiamo applicato in altri contesti simili si poggia su un’adozione intelligente di princìpi e logiche lean (pull, flow, kaizen, …) nelle dinamiche tipiche di chi deve mediare la divergenza del design thinking con la pressione di clienti industriali molto orientati all’efficienza.

I sette “muda” (sprechi) tipici del mondo Toyota sono ad esempio rianalizzati alla luce di ciò che avviene in un ambiente creativo… i magazzini non sono solo righe inutili di codice, ma ancor più accumuli di competenze non utilizzate, ambizioni di crescita delle risorse non riconosciute o sfruttate appieno.

La stessa reinterpretazione vale per altri strumenti (mappatura del flusso del valore, standardizzazione, miglioramento continuo, PDCA e A3, …) e pensiamo che tutti gli ambiti tirati dal lavoro intellettuale dovrebbero avvicinarsi a questi modi di interpretare l’attività aziendale, coniugando pressione verso il risultato e mantenimento di un ambiente creativo e aperto.

Pensiamo alle startup, come si diceva, ma anche ai servizi professionali (avvocati, commercialisti, architetti, …) e di marketing (agenzie, studi, …) o agli ambiti creativi delle aziende della moda e del design. Vi racconteremo gli sviluppi di tutto questo partendo dall’idea che esso sia un aspetto fondante di una strategia social che non può prescindere da un’organizzazione interna coerente con l’orientamento ad un rapporto trasparente con il mercato.

Tags | , , , , , , , ,

04

Apr
2012

No Comments

In cool
events
sharazadontour

By Stefano Schiavo

Sharazad a confronto con i Giovani di Unindustria Bologna e con le Makers del Knit Café a Venezia

On 04, Apr 2012 | No Comments | In cool, events, sharazadontour | By Stefano Schiavo

Settimana di appuntamenti intensi per Sharazad. Tra un cliente e l’altro che ci immergono nei settori più importanti del mondo manifatturiero italiano (design, vino, moda, …), abbiamo partecipato a due eventi molto interessanti.

A Bologna è stato Nicola, insieme a Claudia della Fondazione CUOA, a chiudere la giornata di confronto sui Social Media organizzata dai Giovani di Unindustria Bologna. Come oramai ci piace ripetere da un po’ è che, mentre le nostre aziende si attardano a capire quali possano essere i vantaggi dell’adozione di strategie social, il mondo le ha già introdotte, digerite e fatte diventare parte integrante del proprio fare impresa. Nel frattempo il consumatore e il cliente si sono organizzati da soli e fenomeni con etsy lo attestano.

A Venezia invece Stefano ha accompagnato l’amica Cristina e le knitter di pensierifattiamano.it. Ospitato da Andrea Bettini, il gruppo del knit café di Bassano del Grappa ha coinvolto in un evento trascinante tutto il pubblico e l’organizzatore è stato davvero bravo, dobbiamo dirlo, nell’assecondare l’entusiasmo senza perdere il controllo su un incontro che lanciava l’iniziativa di crowd knitting. Di cui vi parleremo prestissimo!

Tags | , , , , , , , , , ,

13

Mar
2012

One Comment

In school
sharazadontour

By Stefano Schiavo

In Fondazione CUOA con i ragazzi del Master in Innovazione

On 13, Mar 2012 | One Comment | In school, sharazadontour | By Stefano Schiavo

Questa volta siamo stati invitati da Roberto Filippini. Davanti avevamo gli studenti del Master in Management dell’Innovazione. Niente male.

A pochi giorni dalla partenza per il viaggio in Cina, avevano una grande dose di entusiasmo e curiosità per la nostra visione di innovazione, quella che comunichiamo ogni giorno ai nostri clienti e che ci piace praticare in tutti i nostri progetti.

Ecco allora che si è generato un bel clima. Le domande sono fioccate ed alla fine è rimasta la sensazione di doversi dire ancora molte cose. Siamo stati così felici di vedere buona parte della classe connettersi con noi già nel pomeriggio, specialmente in Linkedin, ma il contesto formale della Fondazione CUOA lo giustifica!

Sono convinto che i discorsi iniziati in aula potranno proseguire a distanza. Per quanto riguarda il professor Filippini, ci ha promesso di venire a Villa Favorita 2012, subito di ritorno dal viaggio asiatico. Bevendoci un bicchiere di vino naturale, continueremo il nostro confronto su cosa sia oggi l’innovazione. Per parte nostra pensiamo che buona parte si trovi in quei bicchieri e in tutto quel mondo artigiano che nel nostro lavoro stiamo sempre più incontrando.

- andrea, un amico che del cuoa se ne intende -

Tags | , , , ,

06

Mar
2012

No Comments

In projects
sharazadontour

By Stefano Schiavo

Come si costruisce un happening? Workshop a Montevarchi con La Ginestra e molti giovani artisti

On 06, Mar 2012 | No Comments | In projects, sharazadontour | By Stefano Schiavo

E’ passato un po’ di tempo, ma ci piaceva raccontare il weekend a Montevarchi dove, invitati da Federica e Stefania, abbiamo partecipato a Creative Net, “workshop learning by doing rivolto alla co-creazione di un happening”.

Nella splendida location de La Ginestra Fabbrica della Conoscenza, abbiamo lavorato con una trentina di giovani artisti impegnati a costruire un happening.

Insieme a Silvia, in una nevosa giornata di febbraio, abbiamo svolto una sessione pubblica con domande che spaziavano dalla politica culturale alle nuove dinamiche imprenditoriali. Sempre un po’ critico il rapporto tra artisti e impresa, ma probabilmente è inevitabile quando bisogna raggiungere un compromesso tra libertà creativa e necessità di business. La discussione si è prolungata fino a cena insieme a Virginia, Jacopo, Simonetta e tanti altri.

La domenica il vero e proprio workshop dove abbiamo cercato di far emergere il valore del lavoro di gruppo rispetto ad un approccio più personale al progetto. Gli strumenti utilizzati sono stati solo un pretesto per rivelare quante opportunità possono nascere da un confronto, specie se prodotto attraverso schemi di collaborazione provenienti dal mondo del design thinking e del lean management.

Al di là degli splendidi, per quanto molto provanti, risultati della giornata, il vero capitale è quello di una relazione intensa creatasi con tutti i partecipanti, da Debora ad Alessandro, da Alessia a Chiara ad Emanuela a Cristiano, Evelyne e tutti gli altri.

Tags | , , , , , , ,

29

Feb
2012

No Comments

In events
sharazad
sharazadontour

By Stefano Schiavo

Sharazad a Bologna con Dario a parlare di Enterprise Social Media

On 29, Feb 2012 | No Comments | In events, sharazad, sharazadontour | By Stefano Schiavo

Si potrebbe pensare che l’Associazione che raccoglie gli Specialisti in Sistemi Informativi possa non rappresentare il massimo esempio di creatività e visione innovativa. Chissà mai perché ci si immagina il tecnico occhialuto e cinico rinchiuso in una “sala CED” a collegare server indomiti ad inquietanti switch che neanche Saramago e Jorge Luis Borges si sarebbero mai immaginati.

E invece no. Quello che Sharazad, questa volta nelle vesti di Stefano, ha trovato, andando a presentare il mondo della Social Enterprise  ai manager dell’ASSI, insieme al valentissimo Dario De Judicibus, è stata una sala attenta e curiosa, capace di cogliere le sfumature culturali di un tema, gli enterprise social media, che rischierebbe di rimanere ancorato ad aspetti tecnici.

- Dario de Judicibus durante un suo intervento -

Onore al merito al nostro amico Gabriele che, insieme a Loris, ha organizzato un appuntamento davvero ben riuscito. Sarà un po’ lo spirito di Bologna (e delle ottime lasagne mangiate a pranzo), sarà un po’ che l’innovazione negli ultimi anni è passata molto attraverso l’Information and Communication Technology (ce lo insegna anche Anna che sta sviluppando su questo tema un bell’evento per i Giovani Industriali di Vicenza), ma ciò che è emerso nel pomeriggio alla Fondazione Aldini Valeriani è stato un contenuto di grande valore che interpreta al meglio le dinamiche delle aziende di fronte all’evoluzione tecnologica in corso.

Non solo wiki, tag, forum, surveys, ma una nuova cultura orientata alla partecipazione ed alla collaborazione tra l’azienda (con tutti i suoi collaboratori) e l’esterno (fornitori, designer, clienti, consumatori) finalizzata all’innovazione di prodotto, di servizio ed alla fine dello stesso modello di business.

Tags | , , , , , , , ,

09

Feb
2012

No Comments

In projects
sharazad
sharazadontour

By Stefano Schiavo

Perché mettersi in viaggio con questo tempo? Ve lo dice Sharazad!

On 09, Feb 2012 | No Comments | In projects, sharazad, sharazadontour | By Stefano Schiavo

Manovre internazionali in Sharazad. Mentre si apre il fronte danese (di cui vi parleremo presto), siamo molto contenti di ospitare tra noi Clemens, reduce da una delle startup più interessanti degli ultimi anni. Viene dritto da Parigi e ci farà compagnia per qualche tempo. Abbiamo molto da imparare e lo abbiamo subito visto alla prova con una bella intervista che ha rilasciato a Woodstories. Ha anche dato un po’ di dritte al nostro tesista (!) Matteo, ma questa è un’altra storia.

Oltre a costringerci a parlare inglese, ci aiuterà ad analizzare, da buon bocconiano, alcune startup su cui stiamo lavorando.

Nel frattempo anche l’Italia ci dà da fare, tempo permettendo.

Questo fine settimana dovremmo essere a Montevarchi per Creative Net, ma, sempre che un improbabile treno o le catene della nostra macchina lo permettano, vi racconteremo com’è andata fra qualche giorno… A questo punto ci mettiamo in viaggio!

Tags | , , , , , , ,

20

Jan
2012

No Comments

In events
sharazadontour

By Stefano Schiavo

Studenti alla ricerca di un percorso professionale tra passioni, soldi e grafici inquietanti

On 20, Jan 2012 | No Comments | In events, sharazadontour | By Stefano Schiavo

Sì lo sappiamo è passato un po’, ma non possiamo non scrivere un post sulla bella iniziativa del Ferpi, che insieme al corso di laurea magistrale in Strategie di Comunicazione dell’Università di Padova, ha organizzato In viaggio verso la professione, un ciclo di incontri tra studenti e professionisti della comunicazione e delle Rp.

- fervida attesa degli studenti -

L’11 gennaio il professionista era il nostro Nicola che si è presentato ai ragazzi in maniera informale, cercando, più che di impartire una lezione, di creare un dialogo e di attivare una discussione. A detta di molti partecipanti ci è riuscito e la cosa bella è che poi questi stessi ragazzi si sono collegati in rete con noi dando continuità ad un evento che rischiava di chiudersi nelle due tre ore di intervento.

Nicola ha spinto i giovani studenti a tentare di prendere in mano il loro percorso professionale. La scuola, l’università, forniscono dei percorsi prestrutturati che da una parte aiutano ad orientarsi, ma dall’altra abituano a trovarsi le caselle già pronte… le superiori, l’università, il master, cv alle aziende, lavoro se va bene non così appassionante e carriera in ascesa per “invecchiamento”…

L’impressionante grafico ha fatto il resto.

E poi si è aperto un confronto su come diventare attivi, su come pianificare la realizzazione delle proprie passioni. Cosa sai fare bene? Cosa ti piace fare? Lo sanno gli altri? Come glielo fai sapere? Che atteggiamento hai nei confronti di chi ti circonda? Sei curioso, appassionato, disponibile e generoso?

Sono queste le vere domande per chi organizza la propria carriera, per chi vuole divertirsi lavorando, per chi non vuole necessariamente andare all’estero per trovare soddisfazioni e riconoscimenti. Magari, come direbbe il nostro amico Roberto, andandoci per apprendere e tornando per costruire…

- c’era anche stefano -

- un momento dell’incontro immortalato dai ragazzi -

- nicola all’ascolto degli studenti -

Tags | , , , , , , , ,

06

Jan
2012

No Comments

In report
sharazadontour

By Stefano Schiavo

"China won't produce next Steve Jobs because the Chinese kids don't do LSD"

On 06, Jan 2012 | No Comments | In report, sharazadontour | By Stefano Schiavo

That’s Shanghai Magazine è una rivista davvero ben fatta. Racconta cosa avviene nella Perla d’Oriente, ma si permette di spaziare, in lingua inglese, ben oltre le faccende di casa. Nel numero di dicembre c’è un’inchiesta sull’innovazione in Cina. Non poche le connessioni con quanto si discute dalle nostre parti. Makers e Futuro Artigiano in particolare.

La citazione del titolo è di David Li, fondatore di Shanghai hackerspace, che sta discutendo con i professori dell’Inventors Carnival. Siamo al Beijing Institute of Petroleum Technology. Il problema non è da poco. I cinesi sanno solo copiare? Mancano di creatività e fantasia? Figli dell’omologante Rivoluzione Culturale, sanno solo appropriarsi di idee d’altri? Come portare in Cina lo spirito di Burning Man?

Eppure, nella sua millenaria storia, il Regno di Mezzo non è stato parco di invenzioni. Tra polvere da sparo, caratteri mobili, calcio e aquiloni, ci contende anche gli spaghetti (dicono di averne trovati conservati da 4000 anni… non troppo buoni evidentemente) e il gelato!

L’articolo si concentra sul modello di startup mutuato forse troppo pedissequamente dalla California. Ci parla del tentativo di far rientrare i cervelli in fuga (ricorda niente?) dalle terre americane. Che peraltro, a dispetto di crisi varie, si confermano il miglior luogo dove avviare un’impresa. Ci spiega i vincoli culturali al mettersi in gioco, tra mogli poco comprensive e madri troppo premurose.

C’è un bel riquadro sugli enormi investimenti del Piano Quinquennale 2011-2015 volti a stimolare l’innovazione. Per andare oltre il ruolo di Fabbrica del Mondo. Infine ci spiega il ruolo delle università, lontane dal mondo reale ed inadeguate al compito formativo.

Ma la conclusione è più scettica. L’innovazione in Cina c’è. E’ quella data dal miglioramento dei prodotti realizzati ogni giorno nelle innumerevoli fabbriche. Inevitabile. Gli stessi centri di Ricerca e Sviluppo delle multinazionali si stanno spostando lì dove ci sono gli scienziati e i produttori.  Nascono ambiti creativi pieni di persone pronte a sfidare la stabilità per inseguire nuovi sogni. Ma mentre i soldi non fanno la creatività, la cultura sì. Creare da zero un ambiente innovativo non è così semplice e la vera sfida sta lì, dove la disponibilità finanziaria da sola non basta.

Leggetevi qui l’articolo completo.

Tags | , , , , , , ,