Image Image Image Image Image

Ciao

Scroll to Top

To Top

November 2012 - Sharazad

23

Nov
2012

In cool
events
News

By stefanoschiavo

I ragazzi di Ca’ Foscari in visita a The Fab

On 23, Nov 2012 | In cool, events, News | By stefanoschiavo

Ci sembra vivo l’interesse per The Fab, probabilmente per lo spirito nuovo che contraddistingue questa avventura veronese. Dopo Marco che ci ha fatto una piacevole visita qualche settimana fa, ecco Valentina da Digital Accademia mercoledì e poi un’intera classe universitaria e due professori che verranno a conoscere le macchine tipografiche di Lino’s Type all’interno dello spazio di Vicoletto Valle, a scoprire le diverse professionalità che vi si muovono e a cercare di capire come si sviluppa il mondo produttivo e dei servizi in questo tempo di grandi rivolgimenti economici.

Come ci dice Manuel, uno dei docenti che accompagneranno gli studenti

La denominazione del corso è Imprenditorialità, start up e sviluppo d’impresa ed è un corso universitario all’interno del corso di laurea magistrale Economia e gestione delle aziende, presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Saranno quindi una ventina di studenti dell’ultimo anno e ci sembra il momento giusto per confrontarsi con noi, in vista dei loro primi passi nel mondo del lavoro. Qui c’è la scheda del corso.

Ad accompagnarli saranno Sergio Faccipieri e appunto Manuel Bordignon, tra i più innovativi docenti che abbiamo finora incontrato. Chissà se piaceranno le Fab Sessions, la nuova formula didattica che Andrea sta  sperimentando con noi proprio qui dentro… Lo scopriremo giovedì.

Tags | , ,

21

Nov
2012

In events
Futuro
Laboratori
the fab

By stefanoschiavo

Nascono le Fab Session, gli appuntamenti per creare insieme una nuova idea di sviluppo

On 21, Nov 2012 | In events, Futuro, Laboratori, the fab | By stefanoschiavo

The Fab è una sintesi di molti elementi spesso contrapposti. La tipografia Lino’s Type che vi è ospitata mette insieme un artigiano che va in pensione e due giovani grafici che vogliono sporcarsi le mani con macchinari affascinanti quanto complessi. Il lavoro comune, come dice Sennett in Insieme, favorisce la collaborazione, stimola la partecipazione e la condivisione di idee e visioni. In questo caso la collaborazione supera i confini generazionali. Sempre più tecnici, tipografi, meccanici vengono a dare una mano, stimolati dallo spirito innovativo e fresco dell’iniziativa.

 

The Fab è anche sintesi tra manifattura e creatività, come se non fossero sempre state unite. Il design, il digitale, l’arte si esaltano nel dialogo con chi produce oggetti, nel nostro caso stampe. Uno spazio di lavoro comune tra questo mondo creativo, nel nostro Paese spesso (auto?) emarginato, e il mondo della produzione, della piccola media impresa in crisi di identità e idee a cui il solo riempire di ore la giornata lavorativa non basta più a giustificare la propria presenza e non aiuta in alcun modo a competere in un mercato internazionale i cui valori non sono interpretabili senza l’aiuto delle menti più giovani e creative.

Infine The Fab è una sintesi del pensiero organizzativo aziendale e dell’apparente anarchia destrutturata del contesto artigiano. Lunghi anni di lavoro attraverso forme di organizzazione snelle e agili ci hanno fatto comprendere come la leggerezza nasca da un progetto chiaro, come la semplificazione delle dinamiche aziendali sia la premessa per mantenere reattiva e di successo una struttura aziendale spesso altrimenti destinata alla burocratizzazione fine a se stessa.

Da questi spunti, con l’aiuto del nostro amico Andrea, è nata l’idea di The Fab Sessions, una serie di eventi che vogliono costruire, insieme a pochi amici invitati a parteciparvi, una piattaforma per chi voglia iniziare un percorso strategico che assimili le esperienze di The Fab, la cultura del Futuro Artigiano, dell’organizzazione agile, dell’idea che la vera innovazione nasce in una produzione rinnovata attraverso la relazione con il design, con il web, con un approccio internazionale.

C’è un sito che racconta l’iniziativa. La prossima Fab Session sarà sabato 15 dicembre, destinata questa volta ai manager che vivono l’incertezza come opportunità di sviluppo.

Tags | , , , ,

16

Nov
2012

In News
Uncategorized

By stefanoschiavo

E finalmente ecco le Fab Sessions

On 16, Nov 2012 | In News, Uncategorized | By stefanoschiavo

Abbiamo sperimentato, giocato, studiato e poi disegnato, inventato, testato e riprovato daccapo. Alla fine però siamo usciti con un piano didattico veramente nuovo, almeno a nostro avviso.

Grazie al talento di Andrea innanzitutto e poi all’aiuto di tantissimi amici che hanno partecipato alle Fab Sessions, le mattinate in cui, a Verona, lo spazio The Fab ci ha ospitato per sviluppare i Laboratori innovativi sul mondo delle startup, del futuro artigiano, dell’innovazione, …

Le regole sono chiare, ormai lo sapete. Niente slide, spiegazioni solo in risposta a comportamenti, lavori di gruppo in cui sviluppare relazioni, modelli illustrati con tabelloni scritti a mano, contesti di lavoro manifatturieri. Tutto per rendere immediati l’esperienza e l’apprendimento, senza distanze (aule, banchi, video, dispense, …) utili solo a procrastinare il momento di vera formazione.

Le Fab Sessions continueranno nel tempo a lanciare nuovi Percorsi e Laboratori che saranno adatti ad accendere i contesti in cui si organizza l’innovazione.

C’è un sito che racconta quanto avviene, i nuovi Percorsi e Laboratori, le partnership e gli eventi.]

Tags |

06

Nov
2012

In cool
events
Laboratori
News

By stefanoschiavo

L’autoproduzione tra il festival Operae di Torino e un esperimento affascinante nella cosmesi DIY

On 06, Nov 2012 | In cool, events, Laboratori, News | By stefanoschiavo

Questo weekend grandi eventi a Torino tra Artissima, la Design Week e Operae. Siamo appena stati al Salone del Gusto, ma la tentazione di tornare sotto la Mole è forte…

In particolare al terzo evento siamo molto interessati noi di Sharazad. Un po’ perché c’è il nostro amico Stefano, un po’ perché è inevitabile alzare le orecchie attenti e vigili quando si parla di una mostra-mercato di design autoprodotto. Sa di Futuro Artigiano, sa di The Fab. Il corto circuito ormai palese tra “maker” e consumatore ha mille rivoli che vanno dalle ragazze che caricano le loro invenzioni su etsy.com o blomming a stampanti 3D che si interfacciano con vecchie Heidelberg grazie ad Arduino fino a un’informazione che si fa più su twitter che sui media tradizionali. Tutto questo dà vigore e slancio a chi è in grado di creare soluzioni originali che esprimono, come si soleva dire, lo spirito del tempo.

Una di queste creazioni sono sicuramente le creme di Giovanna, di cui vi abbiamo già parlato in occasione del workshop tenuto a The Fab che insegnava a creare cosmesi a partire da ottimi ingredienti selezionati dalla nostra amica farmacista e da qualche semplice istruzione di lavoro. L’intermediario produttivo prende un nuovo ruolo, più educativo, formativo, culturale. Dà gli strumenti e l’idea per autoprodurre soluzioni originali. Un po’ come nella splendida intuizione di Enzo Mari di cui spesso ci ha parlato Matteo di Amplificatore Culturale (seguiteli in rete perché i loro progetti sono davvero interessanti!).

Così ci troviamo stasera a cercare la location per il prossimo workshop (a Venezia con ogni probabilità), ma anche a cercare una formula per rendere semplice e diffusa questa pratica che sposta la produzione da laboratori industriali alle case dei consumatori. Giovanna ci ha promesso a breve un kit e delle semplici soluzioni per realizzare, da soli in una serata di relax o in compagnia di amici, la propria cosmesi DIY a casa. Al tempo stesso divertendosi, risparmiando e imparando a fare. A dicembre, per chi vorrà partecipare, il primo test! Sentiamo già il profumo di calendula e rosa canina nell’aria 🙂 A prestissimo per i dettagli!

Tags | , , , , , , , , , ,

05

Nov
2012

In News

By Admin

ItaliaCamp e gli stati generali del centro nord a Verona

On 05, Nov 2012 | In News | By Admin

Nelle ultime settimane abbiamo avuto l’onore di incontrare i fondatori e il team di Italiacamp, oltre che avere avuto la possibilità di essere tra i fondatori di Italiacamp Veneto. Il primo dicembre si terranno a Verona gli “stati generali del centro nord”, con la possibilità per tutti di candidare la propria idea per il Paese entro il 16 novembre.

 

A seguito del grande successo di pubblico e di progetti raccolti nel corso degli Stati Generali del Mezzogiorno d’Europa, ItaliaCamp continua la ricerca di idee di sviluppo per il Paese, nell’ambito della seconda edizione del concorso “La tua idea per il Paese”, organizzando a Verona il 1 dicembre gli Stati Generali del Centro Nord. Obiettivo principale e fil rouge dell’Associazione presieduta dal Sottosegretario Catricalà è quello di generare un modello di sinergie tra persone, istituzioni e imprese, in uno sforzo collettivo utile al rilancio dell’intero Sistema Paese.

Attraverso il portale www.italiacamp.it, sarà possibile alla società civile delle 13 regioni del centro e nord Italia – Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sardegna, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto – caricare idee e progetti di sviluppo fino al 16 novembre 2012. Le migliori 10 idee per ciascuna regione verranno, quindi, presentate nel corso degli Gli Stati Generali del Centro Nord, che si terranno sabato 1 dicembre 2012 presso l’Università degli Studi di Verona, alle ore 11.30. Saranno presenti Governatori delle Regioni del centro e nord coinvolte. A seguire, in 11 sessioni di barcamp in contemporanea, i progetti saranno presentati al Governatore della Regione di riferimento e a primarie istituzioni e imprese regionali e nazionali, per favorirne la concreta realizzazione. Per ogni regione, quindi, una giuria presieduta dal Governatore, indicherà le 2 migliori idee (una di business e una di policy) che ItaliaCamp porterà al Governo Monti, inserendole all’interno di un’idea programma per il Centro Nord. Tutte le informazioni su www.italiacamp.it