Image Image Image Image Image
Scroll to Top

To Top

2012 April

28

Apr
2012

One Comment

In sharazadontour

By Nicola Zago

Nuovi Italians crescono, siamo tra questi!

On 28, Apr 2012 | One Comment | In sharazadontour | By Nicola Zago

Siamo onorati di poter partecipare a questo grande evento nell’ambito del Festival delle città impresa in compagnia di vecchi e nuovi amici.

Venerdì 4 maggio, ore 17
Antiruggine, Castelfranco Veneto
Borgo Treviso 158 (link a Google Maps: http://bit.ly/KgU8qW)

 

Introduce (in diretta da Vienna) Mario Brunello, Antiruggine

Presenta Stefano Micelli, autore di Futuro Artigiano (Marsilio)
Conduce Beppe Severgnini

Intervengono

Filippo Berto, Berto Salotti
Patrizia Bolzan e Marcello Pirovano, Tecnificio
Christian Grande, Italia Veloce
Doriano Mattellone, W-Eye
Angiolino Maule, VinNatur
Alessandro Molinari, Garage Design
Zoe Romano, Openwear
Elena Santi, Opendesignitalia
Alberto Tessaro, Enessere
Nicola Zago, Sharazad

25

Apr
2012

2 Comments

In events
sharazadontour

By Stefano Schiavo

Sharazad al Salone del Mobile con Federmobili e con Toscana in all’Opificio JM

On 25, Apr 2012 | 2 Comments | In events, sharazadontour | By Stefano Schiavo

Tanti appuntamenti e poco tempo per raccontarli hanno caratterizzato la settimana del Salone del Mobile per Sharazad. Visto che Stefano Micelli su Linkiesta ha raccontato alla grande quanto di più interessante abbiamo visto al Fuori Salone, non ci rimane che citare le due occasioni che hanno visto protagonista Nicola a Prato e a Milano.

In Toscana il nostro vice president ha potuto confrontarsi in un Opificio (!) sul destino della filiera creativa della moda. Bell’evento e grazie alle amiche Laura e Silvia!

Al Salone del Mobile invece è stata Federmobili a chiamarci per parlare del futuro del settore dell’arredamento in relazione alle evoluzioni dei social network. Dirompente a detta del relatore l’intervento di Nicola che è riuscito a dare un taglio provocatorio senza inimicarsi troppo la platea! :) Insieme a lui un parterre notevole tra cui ci piace salutare i nostri amici Andrea del Politecnico di Milano e Daniele di Valcucine.

Tags | , , , , , , , , , ,

16

Apr
2012

No Comments

In events
projects
sharazadontour

By Stefano Schiavo

Lean Production nelle startup e negli ambienti creativi con Andrea e Alessandro

On 16, Apr 2012 | No Comments | In events, projects, sharazadontour | By Stefano Schiavo

Diciamocelo. Al di là dei tentativi di applicazione degli approcci organizzativi del Lean Thinking ai processi di ufficio con razionalizzazioni varie di cicli attivi e passivi, della programmazione della produzione e degli acquisti e così via, non abbiamo visto esperimenti convincenti nell’ambito dei processi creativi. Ne avevamo accennato dopo il nostro intervento dagli amici di Frog Design.

Per “processi creativi”, magari in maniera non molto accademica, intendiamo quelli in cui l’aspetto intellettuale è fondante e non a servizio dell’attività di business. Ci riferiamo al mondo del design, dei servizi di marketing, degli studi professionali, delle famose startup, degli uffici di ricerca e sviluppo o dei laboratori creativi dei nostri artigiani.

Tutti ambiti cari a Sharazad un po’ perché da lì proviene la sua cultura, un po’ perché consideriamo l’organizzazione di queste aree basilare per produrre quella contaminazione tra mondo digitale (quello raccolto meritoriamente da h-farm a ca’ tron) e mondo manifatturiero (quello di futuro artigiano per intenderci).

Allora abbiamo apprezzato l’occasione di giovedì scorso quando Alessandro ci ha invitati a parlare di lean e scrum nella sua azienda di Mestre. Interlogica può essere definita un vero artigiano del software tra cura della costruzione di soluzioni personalizzate, capacità di interagire con le multinazionali globali su nicchie di specializzazione e cultura materiale profonda che viene da lunghe esperienze nel mondo dell’hacking.

Ne riparleremo di sicuro, ma intanto diamo merito a Andrea, nel suo intervento, di aver creato un ponte tra metodologie tipiche dell’ambito produttivo e i processi organizzativi di una software house così creativa. Il modello che abbiamo studiato insieme e che già abbiamo applicato in altri contesti simili si poggia su un’adozione intelligente di princìpi e logiche lean (pull, flow, kaizen, …) nelle dinamiche tipiche di chi deve mediare la divergenza del design thinking con la pressione di clienti industriali molto orientati all’efficienza.

I sette “muda” (sprechi) tipici del mondo Toyota sono ad esempio rianalizzati alla luce di ciò che avviene in un ambiente creativo… i magazzini non sono solo righe inutili di codice, ma ancor più accumuli di competenze non utilizzate, ambizioni di crescita delle risorse non riconosciute o sfruttate appieno.

La stessa reinterpretazione vale per altri strumenti (mappatura del flusso del valore, standardizzazione, miglioramento continuo, PDCA e A3, …) e pensiamo che tutti gli ambiti tirati dal lavoro intellettuale dovrebbero avvicinarsi a questi modi di interpretare l’attività aziendale, coniugando pressione verso il risultato e mantenimento di un ambiente creativo e aperto.

Pensiamo alle startup, come si diceva, ma anche ai servizi professionali (avvocati, commercialisti, architetti, …) e di marketing (agenzie, studi, …) o agli ambiti creativi delle aziende della moda e del design. Vi racconteremo gli sviluppi di tutto questo partendo dall’idea che esso sia un aspetto fondante di una strategia social che non può prescindere da un’organizzazione interna coerente con l’orientamento ad un rapporto trasparente con il mercato.

Tags | , , , , , , , ,

04

Apr
2012

No Comments

In cool
events
sharazadontour

By Stefano Schiavo

Sharazad a confronto con i Giovani di Unindustria Bologna e con le Makers del Knit Café a Venezia

On 04, Apr 2012 | No Comments | In cool, events, sharazadontour | By Stefano Schiavo

Settimana di appuntamenti intensi per Sharazad. Tra un cliente e l’altro che ci immergono nei settori più importanti del mondo manifatturiero italiano (design, vino, moda, …), abbiamo partecipato a due eventi molto interessanti.

A Bologna è stato Nicola, insieme a Claudia della Fondazione CUOA, a chiudere la giornata di confronto sui Social Media organizzata dai Giovani di Unindustria Bologna. Come oramai ci piace ripetere da un po’ è che, mentre le nostre aziende si attardano a capire quali possano essere i vantaggi dell’adozione di strategie social, il mondo le ha già introdotte, digerite e fatte diventare parte integrante del proprio fare impresa. Nel frattempo il consumatore e il cliente si sono organizzati da soli e fenomeni con etsy lo attestano.

A Venezia invece Stefano ha accompagnato l’amica Cristina e le knitter di pensierifattiamano.it. Ospitato da Andrea Bettini, il gruppo del knit café di Bassano del Grappa ha coinvolto in un evento trascinante tutto il pubblico e l’organizzatore è stato davvero bravo, dobbiamo dirlo, nell’assecondare l’entusiasmo senza perdere il controllo su un incontro che lanciava l’iniziativa di crowd knitting. Di cui vi parleremo prestissimo!

Tags | , , , , , , , , , ,